Quali sono le evidenze a favore del meccanismo di reazione proposto per il d-ROMs test ovvero con quale tecnica è stato validato il test?

Le evidenze a favore del fatto che il d-ROMs test è un’ affidabile metodica in grado di quantificare effettivamente gli idroperossidi circolanti  sono state fornite dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche).

scudo-WEB Alberti e collaboratori (CNR di Bologna) hanno dimostrato che i risultati ottenuti tramite ESR (Risonanza di spin dell’elettrone), considerato il golden standard per lo studio in vitro dei radicali liberi, sono esattemente sovrapponibili ai risultati ottenuti con d-ROMs test (www.isof.cnr.it/radpol/personale/alberti_ita.pdf).

Successivamente  centinaia di ricercatori hanno verificato la validità del d-ROMs test.